Un lavoro, un maiale ed un cannone.

In una delle ottordici chiacchierate conoscitive avute con tre quarti delle ottordici agenzie per il lavoro della Steppa Orientale – e mi pare anche giusto, se qualcuno ha voglia di conoscerti mica può limitarsi ad una semplice chiacchierata; facciamone tre, da due sedi diverse, così siamo più sicuri – comunque, uno degli intervistatori mi ha fatto la solita domanda:

I. : …e come mai si è trasferito?

W. : Per lavoro, c’è scritto anche sul curriculum.

I. : Vedo. Potrebbe descrivermi il lavoro che svolgeva?

W. : Se vuole, le faccio un disegnino.

il maiale ed il burrone

In un burrone di profondità ci sono un maiale con un paracadute ed un cannone da circo puntato allo zenit. Caricate il maiale nel cannone e, una volta sparato in aria, convincetelo a sacrificare le corde del paracadute per costruire un ponte tra le due estremità del burrone, ovviamente partendo dal centro.

I. : …e quindi lei era...

W. : All’inizio credevo il maiale, poi mi sono accorto di essere il paracadute.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...